martedì 15 maggio 2018

Sogni d'oro

Al risveglio tutti i sogni svaniscono. Cerchiamo di afferrare con la mente qualche istantanea prima che sia inghiottita con forza dall'oblio, la culliamo col pensiero cercando di trarne ogni beneficio possibile. Si dice che i sogni belli siano quelli che trasmettono sensazioni positive, confortanti, in grado di lasciare un sentore di piacevolezza mattutina che accompagna il lento rimettersi in moto della nostra mente. Eppure, anche e soprattutto quelli devono cedere il passo alla realtà, riportandoci bruscamente all'esistenza terrena; allora non credo che siano questi i migliori, anzi, a ben pensarci il passaggio dalla meraviglia onirica al disincanto materiale è brusco e sgradevole.
Preferisco i sogni vividi, ancorché non idilliaci, ma che stordiscano per la forza con la quale penetrano nella nostra mente e confondano i piani della realtà. Voglio vedere le persone muoversi, agire, interloquire, proprio come se fossero di ciccia, con tutti i loro pregi e difetti, comportarsi secondo il proprio carattere e magari pure risultare antipatiche.
Aprire gli occhi, elaborare lo straniamento.
Qualcosa non torna.
No, non è possibile averci parlato.
Non ci saranno appuntamenti.
Nessuno strascico per le litigate.
Eppure appariva tutto così verosimile, l'ambientazione, i discorsi, la personalità.
Qualcuno sarebbe triste, perché il ricordo di chi non c'è più irrora di mestizia l'ambiente, ma preferisco apprezzare questi scampoli di inconscio e vederli come degli insperati tempi supplementari.
La morte ci priva solo della presenza fisica, non della possibilità di sentire ancora vicino chi non è più tra noi.

mercoledì 9 maggio 2018

Cambiamenti

Ha la capacità di rendere una bella ed assolata giornata primaverile del tutto insopportabile, incanalando il soggetto vessato verso l'inizio della vecchiaia, che storicamente e biologicamente coincide con il ripudio del caldo in favore del freddo.

martedì 8 maggio 2018

lunedì 7 maggio 2018

Cambiare prospettiva

Le persone scaltre potrebbero usarlo al posto del sonnifero, data l'incredibile efficacia. Trasformare un effetto collaterale in un vantaggio.

giovedì 3 maggio 2018

Fuori contesto

Dopo la grande vittoria su tutti quanti, propongo qualcosa di nuovo per offrire occasione di riscatto.
Cos'è che di solito si usa, anzi quasi se ne abusa, tranne che in un caso, ossia quando questa cosa è in un certo senso collocata in un posto che non è quello abituale?